Trieste Film Festival 32

image.jpgfdetail_558h720w1280pfhwa952e14

Dopo 10 giorni ricchi di programmazione termina il Trieste Film Festival, arrivato quest’anno alla sua 32esima Edizione. La Giuria, composta da Paolo Bertolin, Adina Pintilie e Ewa Puszczyńska, assegna il Premio Trieste al miglior lungometraggio – con voto unanime – a Beginning di Dea Kulumbegashvili (Georgia/Francia) con la seguente motivazione:

Un film di debutto che rappresenta un raro caso di sicurezza autoriale e di pura coerenza stilistica, in grado di creare una realtà filmica fatta di immagini, suoni e interpretazioni (un accenno in particolare alla sorprendente attrice protagonista – Ia Sukhitashvili n.d.r.) che interrogano costantemente le opinioni dello spettatore su un racconto che è stupefacente e al contempo emozionante.

La Giuria ha inoltre conferito tre Menzioni Speciali: a Exile di Visar Morina (Kosovo/Germania/Belgio) per “l’inquietante esplorazione dell’inconscio di un migrante in cerca di integrazione, messa in scena utilizzando i codici propri degli ansiogeni thriller psicologici”; a My Morning Laughter di Marko Djordjevic (Serbia), “commedia drammatica capace di ispirare tenerezza, girata e recitata in modo impeccabile, arricchita da una sceneggiatura che riflette la quotidianità, ma allo stesso tempo in grado di sovvertire i tropi più classici”; e a So She Doesn’t Live di Faruk Loncarevic (Bosnia Erzegovina), “un’opera provocatoria in grado di mostrare in maniera implacabile, ma rigorosa, l’angosciosa ordinarietà della violenza di genere, e di intersecare coraggiosamente le questioni di identità e di gender”.

Il Premio Alpe Adria Cinema al miglior documentario è stato assegnato dalla Giuria (Heidi Gronauer, Eszter Hajdú, Leena Pasanen) a Acasa, My Home di Radu Ciorniciuc.

Il Premio Fondazione Osiride Brovedani al miglior cortometraggio è stato assegnato dalla Giura (Alessandra De Luca, Dimitra Karya, Andrijana Sofranić Šućur) a Beyond is the Day di Damian Kocur. Menzione speciale a Goads di Iris Baglanea.

I Premi del Pubblico sono stati assegnati dal pubblico degli accreditati online che hanno seguito il Festival su MYmovies per i film dei tre concorsi. I loro voti hanno decretato: Miglior Lungometraggio Father di Srdan Golubovic; Miglior Documentario Town of Glory di Dmitrij Bogoljubov; Miglior Cortometraggio Love is just a Death Away di Bára Anna Stejskalová.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>