“Everest” film d’apertura della 72° Mostra di Venezia

mostra cinema manifesto 2015

La Mostra di Venezia partirà dalla vetta del mondo. Dopo l’apertura con il viaggio spaziale “Gravity” nel 2013, quest’anno il maggiore festival italiano inaugura con “Everest” di Baltasar Kormákur. La 72° Mostra veneziana, in calendario dal 2 al 12 settembre, conferma il legame con gli studios americani e presenta una produzione Working Title Films distribuita da Universal Pictures.

Il film è ispirato a una storia vera. Nel 1996 la guida alpina Rob Hall decise di portare la sua squadra sulla cima della montagna più alta del mondo. La salita però venne rallentata dai numerosi gruppi di turisti incontrati lungo il percorso. Hall convinse alcuni dei suoi a tornare verso il campo base, ma due di loro, Doug e Beck, che avevano già tentato una volta di scalare la montagna, non intendevano rinunciare. Una violenta tempesta si abbatté all’improvviso sugli alpinisti quando la vetta era ormai vicina, costringendoli a una lotta per la sopravvivenza.

Adattata per lo schermo da William Nicholson (“Il gladiatore”) e dal premio Oscar Simon Beaufoy (“The Millionaire”), la pellicola è interpretata da Jason Clarke, Josh Brolin, John Hawkes, Robin Wright, Michael Kelly, Sam Worthington, Keira Knightley, Emily Watson e Jake Gyllenhaal. Il regista, islandese che da qualche anno lavora a Hollywood, è noto per diversi lavori come “101 Reykjavik” e il poliziesco ironico “Cani sciolti – 2 Guns”.

Il film è stato girato in Nepal, alle pendici dell’Everest, ma anche sulle Alpi italiane (sul ghiacciaio della Val Senales in Alto Adige, con il sostegno di Bls), negli studi di Cinecittà a Roma e nei Pinewood Studios a Londra. “Everest” sarà distribuito negli Stati Uniti a partire dal 18 settembre e in Italia il 24 settembre.

Nicola Falcinella

More from Nicola Falcinella
Alla 69° Berlinale entusiasmano i documentari musicali
Musica protagonista in due dei migliori film presentati alla 69° Berlinale. Senza...
Read More
Leave a comment